Pennelli naturali o sintetici?

Trucco pennello selezione è puramente individuale. Qualcuno non può fare senza spazzole varie, qualcuno può tranquillamente creare incredibile trucco senza l'utilizzo di tutti gli accessori. Tuttavia, se si decide comunque quel pennello appena avete bisogno, ma non so che cosa vale la pena di acquistare, specialmente per voi, abbiamo compilato un elenco di suggerimenti su come scegliere il pennello ideale.

Per l'inizio è necessario prestare attenzione al materiale da cui è fatta. Possono essere sia naturali che sintetici. Il primo è più spesso utilizzato per l'applicazione a secco (in polvere, blush, bronzer, ombra, evidenziatore). Molto spesso tali pile spazzole prese da Sable, scoiattolo o una capra. Il secondo è per l'applicazione di texture cremosi e liquidi (Fondazione, correttore, ecc.).

Fearful o Sable spazzola mucchio abbastanza morbido, quindi ideale come pennelli per il trucco degli occhi. Per applicare il fard e polvere è meglio scegliere un pennello dalle capre. Essi sono più resistenti e hanno un mucchio di spesso.

Pennelli trucco naturale non graffia e non irritano la pelle per la sua morbidezza. Tuttavia, sono abbastanza costosi.

Dal tipo di fabbricazione spazzole e ornamento dei capelli. Nel primo caso, il mucchio di raccolto insieme nonostante la lunghezza di ogni singolo villi e poi dargli forma, tagliare le parti in eccesso. Tali spazzole possono graffiare leggermente la pelle delicata della palpebra, quindi è meglio non usarli per le ombre di ombreggiatura. Nel secondo caso, la forma del pennello è formata inizialmente dalla perfetta corrispondenza di ogni singolo pelo.

Un pennello di stoffa sintetica è meglio utilizzato con prodotti liquidi, come non assorbono la consistenza grassa, a differenza di spazzole con setole naturali. Ora un numero enorme di diversi tipi di pennelli, così ci si può facilmente trovare un pennello sintetico di buona qualità. Inoltre tali pennelli diventerà una soluzione perfetta per le donne che sono inclini alle allergie alla pelliccia.




Nessuno commenti

Lascia un commento